+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Superamento della soglia del 95% del capitale sociale ed applicazione degli articoli 108 e 111 del TUF: Consob fornisce chiarimentiConsob – Questions&Answers 5 ottobre 2018, n. 1 – Requisiti di conoscenza e competenza del personale degli intermediari

Con le Q&A in commento, la Consob ha fornito chiarimenti applicativi in relazione a taluni aspetti della disciplina dei requisiti di conoscenza e competenza del personale degli intermediari, ai sensi degli articoli da 78 a 82 del Regolamento intermediari adottato con delibera Consob n. 20307 del 15 febbraio 2018, che forniscono informazioni o consulenza alla clientela in materia di investimenti in strumenti finanziari.

Il 17 dicembre 2015 l’ESMA ha pubblicato le “Guidelines for the assessment of knowledge and competence” (“Orientamenti”), come previsto dall’articolo 25, paragrafo 1, della Direttiva 2014/65/UE (MiFID II), al fine di dettagliare ulteriormente l’obbligo per le imprese di investimento di assicurare che i propri addetti, i quali forniscono informazioni o consulenza alla clientela in materia di investimenti in strumenti finanziari, siano in possesso di adeguate conoscenze e competenze.

I suddetti Orientamenti hanno l’obiettivo di favorire la convergenza nell’attuazione dell’articolo 25 di MiFID II, pur non avendo piena forza cogente in quanto si basano su un meccanismo di comply or explain da parte delle Autorità di vigilanza nazionali. Inoltre, essi sono stati formulati in modo da lasciare sufficienti spazi di autonomia alle Autorità, nella loro implementazione, al fine di tenere conto delle peculiarità nazionali.

Al fine di conformarsi agli Orientamenti, la Consob ha svolto una consultazione preliminare – avviata il 22 dicembre 2016 e conclusa il 20 gennaio 2017 – nonché una seconda consultazione – che si è svolta dal 6 luglio al 21 agosto 2017 – contestualmente alla ridefinizione di tutta la disciplina secondaria emanata in connessione con la disciplina UE dettata da MiFID II e dal Regolamento (UE) n. 600/2014.

Il 15 febbraio 2018 è stata adottata la delibera Consob n. 20307 (nuovo Regolamento Intermediari), a seguito dell’acquisizione della prescritta intesa e dei pareri di Banca d’Italia su specifici ambiti disciplinari, inclusi i requisiti di conoscenza e competenza. Con tale delibera i predetti requisiti sono stati inseriti nel corpus delle disposizioni applicabili agli intermediari nello svolgimento della propria attività. La stesura finale delle disposizioni di specie ha tenuto conto delle osservazioni formulate dagli stakeholders in occasione delle consultazioni, da cui è emersa una diffusa esigenza di specifiche indicazioni sulle modalità di applicazione di una disciplina introdotta ex novo in occasione della seconda Direttiva MiFID.

A seguito delle ulteriori istanze di chiarimenti ricevute successivamente all’adozione del nuovo Regolamento Intermediari, la Consob ha deciso di fornire, attraverso la forma di risposte alle domande avanzate, i richiesti orientamenti applicativi.

Nello specifico, le Q&A afferiscono alle seguenti tematiche del Regolamento Intermediari:

• ambito di applicazione (articolo 78);

• requisiti di conoscenza e competenza (articoli 79 e 80);

• requisiti del supervisore (articolo 81);

• altri requisiti per gli intermediari (articolo 81);

• modalità di aggiornamento professionale del consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede (artt. 81 e 156).

Consulta il testo integrale -> Consob – Q&A 5 ottobre 2018, n. 1