+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Abusi di mercato: pubblicato il Decreto di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento MARDecreto Legislativo 10 agosto 2018, n. 107 – Norme di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento (UE) n. 596/2014, relativo agli abusi di mercato e che abroga la Direttiva 2003/6/CE e le Direttive 2003/124/UE, 2003/125/CE e 2004/72/CE

Nella Gazzetta Ufficiale n. 214 dello scorso 14 settembre, è stato pubblicato il Decreto Legislativo in commento, recante norme di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento (UE) n. 596/2014, relativo agli abusi di mercato e che abroga la Direttiva 2003/6/CE e le Direttive 2003/124/UE, 2003/125/CE e 2004/72/CE (Market Abuse Regulation – MAR).

Il Regolamento MAR ha istituito un quadro normativo armonizzato in materia di abusi di mercato ed introdotto misure per la prevenzione degli stessi.

Il Decreto in commento interviene apportando diverse modifiche al TUF, in particolare in tema di sanzioni, penali e amministrative, di cui alla Parte V del TUF.

Nelle condotte di abuso di informazioni privilegiate e di manipolazione del mercato che determinano contravvenzioni penali punite con ammende, vengono fatte rientrare, oltre che le condotte che hanno per oggetto strumenti finanziari negoziati su sistemi multilaterali di negoziazione (MTF), anche quelle relative a strumenti finanziari negoziati sui sistemi organizzati di negoziazione (OTF), derivati, quote di emissioni e condotte connesse a indici di riferimento (benchmark).

Il Decreto prevede, inoltre, la designazione della Consob quale Autorità amministrativa competente ai fini della corretta applicazione del Regolamento, stabilendo, al contempo:

– le modalità di esercizio delle funzioni e dei poteri attribuiti all’Autorità;

– le sanzioni amministrative e le altre misure amministrative che essa dovrà adottare in caso di violazione delle disposizioni regolamentari;

– le modalità di esercizio del potere sanzionatorio;

– la creazione di dispositivi efficaci per consentire la segnalazione all’Autorità di violazioni effettive o potenziali del regolamento;

– le modalità di pubblicazione delle decisioni assunte.

Il Decreto in commento, ancora, affida alla Consob il compito di richiedere la pubblicazione delle raccomandazioni di investimento e delle altre informazioni che raccomandano o consigliano strategie di investimento, da parte dei soggetti abilitati, degli emittenti quotati e anche dei soggetti in rapporto di controllo con essi.

Sempre alla Consob viene attribuito il compito di valutare le norme di autoregolamentazione dei soggetti che esercitano l’attività giornalistica, che sono parte integrante del sistema di circolazione delle notizie.

Il Decreto in commento è in vigore a far data dal prossimo 29 settembre.

Consulta il testo integrale -> Decreto Legislativo 10 agosto 2018, n. 107