+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

EMIR: pubblicate norme tecniche sugli accordi di compensazione indirettaRegolamento delegato della Commissione 22 settembre 2017, n. 2155 – Che modifica il Regolamento delegato (UE) n. 149/2013 per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione sugli accordi di compensazione indiretta

Nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea dello scorso 21 novembre, è stato pubblicato il Regolamento in commento, che modifica il Regolamento delegato (UE) n. 149/2013 per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione sugli accordi di compensazione indiretta.

Gli accordi di compensazione indiretta non dovrebbero accrescere il rischio di controparte per le CCP, i partecipanti diretti, i clienti, i clienti indiretti o ulteriori livelli di clienti indiretti, e le attività e posizioni dei clienti indiretti dovrebbero beneficiare di un adeguato livello di protezione.

È, pertanto, essenziale che, a prescindere dalla tipologia, tali accordi soddisfino le condizioni minime per tutelare detti soggetti.

A tal fine le parti coinvolte negli accordi di compensazione indiretta dovrebbero essere soggette a obblighi specifici e gli accordi di compensazione indiretta dovrebbero essere ammessi unicamente qualora soddisfino le condizioni di cui al Regolamento in commento.

Poiché le attività e posizioni della controparte cui sono prestati i servizi di compensazione indiretta dovrebbero beneficiare di una protezione equivalente a quella di cui agli articoli 39 e 48 del Regolamento (UE) n. 648/2012, i diversi concetti di cliente indiretto sono cruciali per il Regolamento in commento e dovrebbero essere ivi definiti.

Il Regolamento in commento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e si applica a decorrere dal prossimo 3 gennaio 2018.

Consulta il testo integrale -> Regolamento UE 22 settembre 2017, n. 2155