+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Anatocismo: dallo scorso 1° ottobre sono in vigore le nuove disposizioniAutorità Garante della Concorrenza e del Mercato – Provvedimenti 31 ottobre 2017 – Pratiche commerciali scorrette: 11 milioni di multe a tre istituti di credito per anatocismo bancario

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha reso noto quanto deliberato, in materia di anatocismo bancario (calcolo degli interessi sugli interessi a debito nei confronti dei consumatori), nella sua adunanza del 31 ottobre 2017, ponendo fine a tre procedimenti istruttori per pratiche commerciali scorrette nei confronti di UniCredit S.p.A. Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. e Intesa San Paolo S.p.A..

Nello specifico, i tre istituti di credito sono stati ritenuti responsabili di condotte aggressive, in violazione degli articoli 24 e 25 del Codice del Consumo, aventi ad oggetto, come anticipato, la pratica dell’anatocismo bancario e, pertanto, è stata loro comminata una multa pari a 5 milioni di euro per UniCredit S.p.A., 4 milioni di euro per Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. e 2 milioni di euro per Intesa San Paolo S.p.A., per un ammontare complessivo di 11 milioni di euro.

Più nel dettaglio, dall’attività istruttoria svolta dall’Antitrust è emerso che i tre istituti di credito hanno spinto fortemente i consumatori a rilasciare loro le autorizzazioni all’addebito in conto corrente degli interessi debitori.

Ciò è avvenuto con l’uso di comunicazioni personalizzate precompilate, email e pop-up nella homepage delle aree clienti volti all’attivazione delle procedure di autorizzazione on line preventiva all’addebito in conto degli interessi debitori che non consentivano al consumatore di fornire il diniego espresso all’autorizzazione.

L’Antitrust ha, pertanto, ritenuto scorretta la pratica commerciale adottata dagli istituti di credito, in quanto ha indotto i consumatori ad assumere decisioni che non avrebbero altrimenti assunto, in considerazione dell’applicazione, in caso di addebito degli interessi in conto, dell’anatocismo bancario.

Infine, nel corso dell’istruttoria sono stati svolti accertamenti ispettivi con l’ausilio del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

Consulta il testo integrale -> AGCM – PS10790 UnicreditPS10791 Intesa San PaoloPS10792 BNL