+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Riforma organica delle procedure concorsuali: pubblicata in Gazzetta la legge di delega al GovernoLegge 19 ottobre 2017, n. 155 – Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza

Nella Gazzetta Ufficiale n. 254 dello scorso 30 ottobre, è stata pubblicata la Legge in commento, con la quale il Governo è delegato ad adottare, entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore della stessa e con l’osservanza dei princìpi e criteri direttivi di cui alla medesima, uno o più decreti legislativi per la riforma organica delle procedure concorsuali di cui al Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267, e della disciplina sulla composizione delle crisi da sovraindebitamento di cui alla Legge 27 gennaio 2012, n. 3, nonché per la revisione del sistema dei privilegi e delle garanzie.

Dopo l’approvazione in Senato, quindi, si mette la parola “fine” ad una nuova norma che cambia radicalmente la gestione dell’indebitamento, dell’insolvenza e del fallimento delle aziende e rispecchia maggiormente il moderno ciclo di vita delle imprese. L’obiettivo annunciato è quello di prevenire le crisi e assistere gli imprenditori che si trovano maggiormente in difficoltà.

La nuova disciplina, tra l’altro, prevede l’abbandono della tradizionale espressione “fallimento”, che viene sostituita da “procedura di liquidazione giudiziale dei beni”. In essa si innesta una possibile soluzione concordataria e viene prevista la completa liberazione dei debiti, entro un tempo massimo di 3 anni dall’apertura della procedura.

Questo con l’intento di evitare, a seguito della dichiarazione del fallimento da parte dell’imprenditore, le possibili conseguenze negative che andrebbero ad incidere sulle possibilità di avviare una nuova attività.

Nell’esercizio della suddetta delega, il Governo deve tenere conto della normativa dell’Unione europea ed, in particolare, del Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio, 20 maggio 2015, n. 848, relativo alle procedure di insolvenza, della Raccomandazione della Commissione, 12 marzo 2014, n. 135, su un nuovo approccio al fallimento delle imprese e all’insolvenza, nonché dei princìpi della model law elaborati in materia di insolvenza dalla Commissione delle Nazioni Unite per il diritto commerciale internazionale (UNCITRAL); deve curare, altresì, il coordinamento con le disposizioni vigenti, anche modificando la formulazione e la collocazione delle norme non direttamente investite dai princìpi e criteri direttivi di delega, in modo da renderle ad essi conformi, e adottando le opportune disposizioni transitorie.

I decreti legislativi da emanarsi saranno adottati su proposta del Ministro della Giustizia, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze e con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.

La Legge in commento è in vigore a far data dallo scorso 14 novembre.

Consulta il testo integrale -> Legge 19 ottobre 2017, n. 155