skip to Main Content
+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF): Consob comunica la data di avvio dell’operativitàConsob – Delibera n. 19783 del 23 novembre 2016 – Avvio dell’operatività dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie (Acf) e adozione di disposizioni transitorie

Consob – Comunicato Stampa 23 novembre 2016 – Consob nomina i componenti dell’Arbitro per le controversie finanziarie (Acf)

Consob con la Delibera in commento ha comunicato la data di avvio dell’operatività del nuovo Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) e ne ha dettato le disposizioni transitorie.

L’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), previsto dal Decreto Legislativo 6 agosto 2015, n. 130 in attuazione della Direttiva 2013/11/UE, è stato istituito, presso la Consob, lo scorso 3 giugno con delibera n. 19602 del 4 maggio 2016.

Il nuovo sistema di risoluzione extragiudiziale delle controversie è caratterizzato dall’adesione obbligatoria degli intermediari e dalla natura decisoria della procedura, in analogia all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) presso la Banca d’Italia.

L’accesso all’Arbitro è del tutto gratuito per l’investitore e sono previsti ridotti termini per giungere a una decisione (90 giorni dal completamento del fascicolo).

Potranno essere sottoposte all’Arbitro le controversie, fino ad un importo richiesto di 500.000 euro, relative alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza cui sono tenuti gli intermediari nei loro rapporti con gli investitori nella prestazione dei servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio. Potranno, inoltre, essere presentate anche controversie che riguardano i gestori dei portali di equity crowdfunding.

L’obiettivo che si è voluto raggiungere è quello di fornire un efficace strumento di tutela diretta degli interessi degli investitori.

Come anticipato, Consob ha, con la delibera in commento, fissato la data di inizio dell’operatività, che prenderà il via a far data dal prossimo 9 gennaio 2017. A partire da questa data, pertanto, i risparmiatori potranno rivolgersi al nuovo organismo.

Relativamente alle disposizioni transitorie, Consob ha previsto che:

– per un periodo di due anni dalla data di avvio dell’operatività dell’ACF, gli investitori che non si avvalgono del supporto di un’associazione dei consumatori ovvero di un procuratore possono presentare il ricorso all’Arbitro e la relativa documentazione in forma cartacea, fermo restando che le fasi successive all’inoltro del ricorso si svolgeranno secondo le modalità informatiche rese note sul sito web dell’Arbitro;

– per un periodo di due anni dalla data di avvio dell’operatività dell’ACF, gli intermediari che si avvalgono di una associazione di categoria provvedono, nei trenta giorni successivi alla ricezione del ricorso, a trasmettere le proprie deduzioni e la relativa documentazione all’associazione che, entro 15 giorni dalla ricezione, le inoltra all’ACF con le modalità rese note sul sito web;

– entro quattro mesi dalla data di avvio dell’operatività dell’ACF, gli intermediari provvedono a modificare la documentazione contrattuale al fine di adempiere agli obblighi informativi previsti dall’articolo 3, comma 4, lettera a), del Regolamento adottato con delibera n. 19602 del 4 maggio 2016.

Infine, Consob ha nominato tutti i componenti dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), il quale sarà presieduto dal Dottor Gianpaolo Eduardo Barbuzzi, dirigente Consob.

Il collegio, organo di vertice, è costituito da cinque membri. Ne fanno parte, oltre al Presidente, quattro membri effettivi, di cui due di designazione Consob, uno espressione del Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti (Cncu) e uno indicato dalle principali associazioni di categoria degli intermediari finanziari. Conosb ha nominato anche i dieci membri supplenti, di cui sei su designazione Consob, due riconducibili al Cncu e due agli intermediari.

Sono stati nominati membri effettivi:

– la Dottoressa Daniela Morgante e la Professoressa Marilena Rispoli Farina (su designazione Consob);

– l’Avvocato Giorgio Afferni (su designazione Cncu);

– il Professor Avvocato Giuseppe Guizzi (su designazione degli intermediari).

Sono stati nominati membri supplenti:

– su designazione Consob il Professor Antonio Albanese, la Professoressa Maria Debora Braga, il Professor Avvocato Michele De Mari, il Professor Avvocato Raffaele Di Raimo, il Professor Avvocato Federico Ferro-Luzzi, il Professor Avvocato Luigi Salamone;

– su designazione del Cncu il Professor Vincenzo Farina e l’Avvocato Donato Patera;

– su designazione degli intermediari finanziari Il Professor Avvocato Francesco De Santis e il Professor Avvocato Raffaele Lener.

Le suddette nomine hanno efficacia dallo scorso 12 dicembre.

Consulta il testo integrale -> Delibera n. 19783 del 23 novembre 2016Comunicato Stampa 23 novembre 2016

Back To Top