+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Usura: pubblicati i TEGM per il periodo dal 1° ottobre al 31 dicembre 2016Ministero dell’Economia e delle Finanze – Decreto 26 settembre 2016 – Determinazione dei tassi effettivi globali medi. Periodo di rilevazione 1° aprile – 30 giugno 2016. Applicazione dal 1° ottobre al 31 dicembre 2016 (legge 7 marzo 1996, n. 108)

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha emanato, con il Decreto in commento, i tassi di interesse effettivi globali medi, ai sensi della Legge 7 marzo 1996, n. 108 (Legge sull’usura), in vigore per il periodo 1° ottobre al 31 dicembre 2016.

I tassi soglia sono stati calcolati secondo il meccanismo introdotto dal Decreto-Legge del 13 maggio 2011, n. 70 in vigore dal 14 maggio 2011.

Ai tassi non è stata applicata alcuna correzione ai sensi dell’art. 2 della Legge n. 108/96, in quanto i tassi sulle operazioni di rifinanziamento principale della BCE risultano invariati.

Le segnalazioni relative ai tassi effettivi globali (TEG), utilizzate per il calcolo dei tassi soglia, sono inviate dagli intermediari alla Banca d’Italia e tengono conto delle Istruzioni per la rilevazione emanate nell’agosto 2009 e delle risposte ai quesiti pubblicate sul sito della Banca, nonché dei chiarimenti forniti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze nella nota metodologica al Decreto del 24 dicembre 2009.

I tassi effettivi globali medi (TEGM) registrati nel secondo trimestre del 2016 sono sostanzialmente in diminuzione; le variazioni più consistenti si registrano per i prestiti contro cessione del quinto dello stipendio e della pensione fino a 5.000 euro (-53 bp) e per gli anticipi e sconti fino a 5.000 euro (-43 bp).

Consulta il testo integrale -> Ministero dell’Economia e delle Finanze – Decreto 26 settembre 2016

Ministero dell’Economia e delle Finanze – Decreto 26 settembre 2016 – Classificazione delle operazioni creditizie per categorie omogenee ai fi ni della rilevazione dei tassi effettivi globali medi praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari

Contestualmente è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, sempre dello scorso 26 settembre, recante classificazione delle operazioni creditizie per categorie omogenee ai fini della rilevazione dei tassi effettivi globali medi praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari.

Consulta il testo integrale -> Ministero dell’Economia e delle Finanze – Decreto 26 settembre 2016