skip to Main Content
+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  
Pubblicità ingannevole e comparativa: in Gazzetta il nuovo Regolamento dell’Antitrust

Con il provvedimento in commento, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 136 dello scorso 13 giugno, l’Antitrust ha approvato modifiche al regolamento in materia di risoluzione dei conflitti di interessi, ai sensi della Legge 20 luglio 2004, n. 215

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – Provvedimento 18 maggio 2016, n. 26042 – Modifica alla delibera 16 novembre 2004, in materia di risoluzione dei conflitti di interessi

Con il provvedimento in commento, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 136 dello scorso 13 giugno, l’Antitrust ha approvato modifiche al regolamento in materia di risoluzione dei conflitti di interessi, ai sensi della Legge 20 luglio 2004, n. 215.

La Legge citata stabilisce che i titolari di cariche di governo (per tali intendendosi il Presidente del Consiglio dei Ministri, i Ministri, i Vice Ministri, i sottosegretari di Stato ed i commissari straordinari del Governo), nell’esercizio delle loro funzioni, “si dedicano esclusivamente alla cura degli interessi pubblici e si astengono dal porre in essere atti e dal partecipare a deliberazioni collegiali in situazione di conflitto d’interessi” (art. 1, comma 1).

Il regolamento, invece, definisce i criteri di accertamento e le procedure istruttorie per la risoluzione dei conflitti di interessi dei titolari di cariche di governo.

Le modifiche seguono la conclusione di una consultazione pubblica, avviata nel gennaio scorso, al fine di sottoporre al mercato proposte ritenute idonee a “rendere ancora più efficace, sotto il profilo procedurale, l’attività che è chiamata a esercitare in materia di conflitto di interessi, nonché [a] soddisfare determinati obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione degli atti adottati”. La consultazione non ha avuto il riscontro sperato, tant’è che l’Autorità ha dovuto registrare il sostanziale insuccesso di uno strumento che in altre occasione aveva permesso l’adozione di procedure condivise e condivisibili.

In tale contesto, in assenza di contributi, l’AGCM ha adottato le modifiche proposte. La maggior parte delle stesse afferisce al solo tema della pubblicità delle decisioni dell’Autorità.

Nello specifico, le modifiche riguardano, in particolare, gli articoli 9, 14 e 22 e gli articoli 23 e 24 che vengono aggiunti.

Il Regolamento con le modifiche approvate entra in vigore il quindicesimo giorno successivo a quello della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

Consulta il testo integrale -> AGCM – Provvedimento 18 maggio 2016, n. 26042

Back To Top