+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Promotori finanziari: Consob definisce le best practices per i controlli di banche e sim sulle retiConsob – Comunicazione n. 0012130 dell’11 febbraio 2016 – Controlli sulle reti di promotori finanziari

La Consob ha recentemente condotto, attraverso appositi questionari, un’indagine avente ad oggetto le procedure interne di monitoraggio della rete dei promotori finanziari, nei confronti delle banche e dalle imprese di investimento che operano prevalentemente mediante offerta fuori sede.

A seguito delle informazioni raccolte in tale ambito, con la Comunicazione in commento, la Consob ha definito le best practices per banche e sim che operano prevalentemente mediante offerta fuori sede nell’organizzazione dei controlli interni sulla rete dei promotori finanziari.

La Consob ha, dunque, individuato, in attuazione della disciplina MiFID, le soluzioni ottimali che gli operatori dovranno seguire nei controlli interni.

La disciplina europea (MiFID – Markets in financial instruments directive) richiede agli intermediari di dotarsi di procedure, anche di controllo interno, per garantire la conformità alle norme vigenti delle attività degli agenti collegati. Le best practices evidenziate da Consob stabiliscono, quindi, i parametri da utilizzare, sia nell’identificazione delle unità organizzative preposte ai controlli sulla rete, sia nel definire tipologia e caratteristiche dei presidi introdotti.

Gli intermediari gestori di attività di offerta fuori sede di prodotti finanziari, servizi e attività di investimento dovranno uniformarsi a tali best practices in conformità alle procedure interne degli intermediari per il monitoraggio sulla rete dei promotori.

L’obiettivo che si intende realizzare è quello di garantire prevenzione efficace e tempestiva rilevazione di eventuali condotte non corrette da parte dei promotori medesimi.

Entrando nello specifico, le best practices contengono indicazioni relativamente a:

– soggetti preposti ai controlli;

– controlli a distanza;

– forme di contatto con la clientela;

– ispezioni presso i promotori finanziari.

Consulta il testo integrale -> Comunicazione n. 0012130 dell’11 febbraio 2016