skip to Main Content
+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Ministero dell’Economia e delle Finanze – Decreto 19 giugno 2015

Rilevazione dei tassi effettivi globali medi, ai sensi della legge sull’usura. Periodo di rilevazione 1° gennaio – 31 marzo 2015. Applicazione dal 1° luglio al 30 settembre 2015

Usura: pubblicati i tassi soglia per il 3° trimestre 2015 Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con il decreto in commento, ha reso noti i tassi soglia in vigore per il periodo 1° luglio – 30 settembre 2015, ai sensi della legge sull’usura (7 marzo 1996, n. 108).

Il decreto indica i tassi soglia oltre i quali gli interessi sono considerati usurari. Tali soglie sono calcolate aumentando il TEGM di un quarto e aggiungendo un margine di ulteriori quattro punti percentuali. La differenza tra il tasso soglia e il tasso medio non può essere superiore ad otto punti percentuali. Tale meccanismo di calcolo è stato introdotto dal decreto legge 13 maggio 2011, n. 70, in vigore dal 14 maggio 2011.

I TEGM sono rilevati dalla Banca d’Italia attraverso un’indagine trimestrale effettuata su intermediari bancari e finanziari per categorie omogenee di operazioni tenuto conto della natura, dell’importo, dell’oggetto, della durata, dei rischi e delle garanzie delle stesse.

Le segnalazioni sono inviate dagli intermediari alla Banca d’Italia e tengono conto delle Istruzioni per la rilevazione emanate nell’agosto 2009, nonché dei chiarimenti forniti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze nella nota metodologica al Decreto del 24 dicembre 2009.

Ai tassi rilevati non è stata applicata alcuna correzione connessa con le decisioni di politica monetaria, ai sensi dell’articolo 2 della legge 108/1996, in quanto la Banca Centrale Europea ha mantenuto invariato il tasso sulle operazioni di rifinanziamento principale allo 0,05 per cento.

I tassi effettivi globali medi (TEGM) registrati nel primo trimestre del 2015 presentano le variazioni più consistenti per le seguenti categorie:

– sono in diminuzione i tassi del leasing autoveicoli e aereonavali fino a 25.000 euro (-97 bp) e quelli del leasing immobiliare a tasso fisso (-94 bp).

– risultano, invece, in aumento i tassi del credito finalizzato fino a 5.000 euro (+51 bp).

Consulta il testo integrale -> Ministero dell’Economia e delle Finanze – Decreto 19 giugno 2015

Back To Top