+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Ministero dell’Economia e delle Finanze – Decreto 2 aprile 2015, n. 53 – Regolamento recante norme in materia di intermediari finanziari in attuazione degli articoli 106, comma 3, 112, comma 3, e 114 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, nonché dell’articolo 7 -ter, comma 1-bis, della legge 30 aprile 1999, n. 130

Pubblicato in Gazzetta il nuovo Regolamento MEF sugli intermediari finanziariCon il decreto in commento, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 105 dello scorso 8 maggio, il Ministero dell’economia e delle finanze ha emanato il Regolamento recante norme in materia di intermediari finanziari in attuazione degli articoli 106, comma 3, 112, comma 3, e 114 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, nonché dell’articolo 7-ter, comma 1-bis, della legge 30 aprile 1999, n. 130.

Il decreto:

a) definisce il perimetro dell’attività di concessione di finanziamento sotto qualsiasi forma, di pubblico ed esercizio professionale;

b) determina i criteri al ricorrere dei quali i confidi devono richiedere l’iscrizione all’Albo 106 TUB;

c) detta le condizioni per l’esercizio di attività finanziaria da parte dei soggetti esteri.

A partire dal prossimo 23 maggio, data di entrata in vigore del Regolamento, sono abrogate le previgenti disposizioni in materia ed in particolare:

– l’articolo 3 e l’articolo 2, primo comma e secondo comma, secondo periodo del decreto ministeriale 9 novembre 2007, recante i criteri di iscrizione dei confidi nell’elenco speciale previsto dall’articolo 107, comma 1, del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385;

– il decreto ministeriale 17 febbraio 2009, n. 29 recante disposizioni in materia di intermediari finanziari di cui agli articoli 106, 107, 113 e 155, commi 4 e 5 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385.

Consulta il testo integrale -> Ministero dell’Economia e delle Finanze – Decreto 2 aprile 2015, n. 53