+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  
Post Series: Cessione del quinto

Cessione del quinto: le offerte sul mercatoIl mercato propone numerose offerte di cessione del quinto da parte di banche e finanziarie.

  • Findomestic

Il prestito garantito dalla busta paga o dal cedolino di pensione a zero spese.

Principali caratteristiche

Zero spese:

zero commissioni bancarie;

zero commissioni istruttoria pratica;

zero commissioni intermediazione;

zero imposta sostitutiva;

zero imposta di bollo per comunicazioni periodiche.

Requisiti e documenti richiesti

La cessione del quinto può essere richiesta da tutti i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato. Sono finanziabili anche i clienti con problemi di credito perché il rischio di credito è sul datore di lavoro e non sul cliente e anche chi ha molti impegni in corso può ottenere un prestito garantito.

L’unico requisito necessario è la stabilità del posto di lavoro (contratto a tempo indeterminato) e la copertura assicurativa, obbligatoria per legge. Non sono richieste motivazioni perché si tratta di un prestito personale non finalizzato e non è necessaria la firma del coniuge.

I documenti necessari per richiedere il prestito garantito di Findomestic per un lavoratore dipendente sono:

  • busta paga e il modello CU;
  • un documento di identità valido;
  • codice fiscale.

È possibile richiedere il prestito garantito utilizzando la form on line. Verrà inviato un preventivo in brevissimo tempo e l’iter del finanziamento sarà molto veloce. La richiesta di preventivo on line non è impegnativa.

Il prestito garantito di Findomestic è coperto da un’assicurazione che tutela dal rischio vita e impiego per i dipendenti. È possibile ottenere anche importi consistenti grazie alla possibilità di rimborso fino a 120 mesi.

Le condizioni e l’importo possono variare in funzione dell’età del richiedente, dell’anzianità di servizio, dell’importo richiesto, della durata del finanziamento, limitatamente ai dipendenti privati del TFR disponibile e per i pensionati salvo approvazione quota cedibile da parte dell’ente pensionistico.

Telefono: 848 844 999

  • Agos Ducato

La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è un finanziamento non finalizzato, il cui utilizzo non è quindi vincolato all’acquisto di specifici beni o servizi.

Il finanziamento può avere una durata massima di 120 mesi; per la restituzione dell’importo finanziato il cliente autorizza il soggetto finanziatore (Agos) a richiedere direttamente al datore di lavoro/Ente Pensionistico una quota del proprio stipendio/pensione.

Principali caratteristiche

Destinatari: dedicato ai dipendenti e pensionati.

Inoltro: fino a 40.000 euro.

Tasso e rata: fissi.

Durata: da 24 a 120 mesi.

Possibilità di ricevere un acconto prima dell’erogazione.

Polizze obbligatorie rischio vita e rischio impiego: stipulate direttamente da Agos Ducato che provvede al pagamento del relativo premio.

Trattenuta dalla busta paga (in carico al datore di lavoro): fino al massimo di 1/5 del relativo importo.

Vincolo del TFR in favore del soggetto finanziatore: fino alla completa estinzione del finanziamento.

Agos non finanzia lavoratori autonomi.

Vantaggi

Semplice: da richiedere perché basta presentare la busta paga, il modello CU e un documento d’identità.

Comodo: può essere richiesto online, oppure recandosi presso una delle oltre 230 agenzie e filiali Agos Ducato sul territorio.

Libero: perché non sono richieste firme aggiuntive oltre quella del richiedente.

Sicuro: perché è garantito da una polizza assicurativa che copre il rischio di perdita di lavoro e si fa carico dell’estinzione anche in caso di morte, liberando familiari ed eredi dal carico di qualsiasi debito.

Diverso: perché può essere richiesto ed ottenuto anche da soggetti segnalati in banche dati o con ritardi di pagamento o protestati.

Telefono: 800 129 010

  • Compass

Grazie a Compass è possibile richiedere un prestito garantito dalla cessione del quinto se si è un dipendente pubblico, statale o di una azienda privata, oppure un pensionato.

Principali caratteristiche

Chi può chiedere la cessione del quinto Compass

La cessione del quinto è una forma di finanziamento che appartiene alla tipologia dei prestiti garantiti, con una copertura assicurativa prevista per legge in base alla normativa vigente. Compass si fa carico della stipula e degli oneri della polizza obbligatoria, ai sensi del D.P.R. n. 180/50.

Possono accedere a questa forma di finanziamento:

  • tutti i lavoratori dipendenti statali, pubblici:

– assunti con contratto a tempo indeterminato;

– residenti in Italia con età compresa tra 18 e 63 anni;

  • tutti i lavoratori dipendenti di aziende private:

– assunti con contratto a tempo indeterminato;

– residenti in Italia con età compresa tra 18 e 63 anni;

  • titolari di una pensione:

– che non superino 85 anni alla scadenza del finanziamento;

– che dispongano di una pensione con importo superiore ad euro 495,43 al netto della quota cedibile.

Come si richiede la cessione del quinto

È possibile richiedere la cessione del quinto in una delle filiali Compass presenti in tutta Italia. Per fissare un appuntamento con un consulente, si può contattare il numero verde 800 774 433 oppure fissalo direttamente online sul sito.

Orari per richiedere la cessione del quinto

È possibile richiedere la cessione del quinto nelle filiali Compass dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.00. Alcune filiali sono aperte anche il sabato dalle 9:00 alle 13:00. È possibile contattare il numero verde per sapere quale è la filiale più vicina aperta anche il sabato.

Documenti richiesti

Per la richiesta di un prestito garantito occorrono:

  • un documento d’identità valido;
  • il codice fiscale (carta regionale dei servizi, c.d. tessera sanitaria);
  • l’ultimo documento di reddito (ultima busta paga per i lavoratori dipendenti, cedolino della pensione o accredito della pensione in c/c per i pensionati);
  • certificato di stipendio per i lavoratori dipendenti o certificazione di quota cedibile per i pensionati.

Rate

Le rate della cessione del quinto sono fisse. È possibile scegliere l’importo al momento della sottoscrizione del contratto, purché la rata non superi un quinto (il 20%) del valore dello stipendio o della pensione.

Rimborso

Con addebito automatico, tramite trattenuta mensile in busta paga o nel cedolino della pensione.

Durata massima

Scegliendo i prestiti garantiti Compass è possibile rateizzare il finanziamento fino a 10 anni.

  • Dipendente pubblico o statale

Chi lo può richiedere

Tutti i lavoratori dipendenti statali e pubblici assunti con contratto a tempo indeterminato, residenti in Italia con età tra 18-63 anni.

Modalità di erogazione

Assegno oppure bonifico bancario.

Modalità di rimborso

Con addebito automatico mensile, direttamente in busta paga.

Documenti richiesti

Documento d’identità valido, codice fiscale (carta regionale dei servizi, c.d. tessera sanitaria), ultima busta paga, Certificato di Stipendio.

Inoltre:

– nessuna spesa di intermediazione;

– acconto disponibile in pochi giorni;

– possibilità di un secondo finanziamento con la Delegazione di Pagamento;

– consulenza gratuita degli esperti Compass.

Infine, la cessione del quinto dello stipendio è erogabile anche con altri finanziamenti in corso o con difficoltà di accesso ad altre forme di credito.

  • Dipendente privato

Chi lo può richiedere

I lavoratori dipendenti di aziende private assunti con contratto a tempo indeterminato, residenti in Italia con età tra 18 e 63 anni.

Modalità di erogazione

Assegno oppure bonifico bancario.

Modalità di rimborso

Con addebito automatico mensile, direttamente in busta paga.

Documenti richiesti

Documento d’identità valido, codice fiscale (carta regionale dei servizi, c.d. tessera sanitaria), ultima busta paga, certificato di stipendio.

Inoltre:

– nessuna spesa di intermediazione;

– acconto disponibile in pochi giorni;

– possibilità di un secondo finanziamento con la Delegazione di Pagamento;

– consulenza gratuita degli esperti Compass.

Infine, la cessione del quinto dello stipendio è erogabile anche con altri finanziamenti in corso o con difficoltà di accesso ad altre forme di credito.

  • Pensionato

Chi lo può richiedere

Tutti i titolari di una pensione di età massima 85 anni. Richiesta possibile solo se in possesso di pensione di importo superiore ad euro 495,43 al netto della quota cedibile.

Modalità di erogazione

Assegno oppure bonifico bancario.

Modalità di rimborso

Con addebito automatico mensile, direttamente nel cedolino della pensione.

Documenti richiesti

Documento d’identità valido, codice fiscale (carta regionale dei servizi, c.d. tessera sanitaria), cedolino della pensione o accredito della pensione in c/c, certificazione di quota cedibile rilasciata dall’Ente Previdenziale.

Inoltre:

– condizioni molto convenienti con la convenzione INPS, ex ENPALS, ex INPDAP;

– nessuna spesa di intermediazione;

– massima trasparenza e semplicità;

– acconto disponibile in pochi giorni;

– consulenza gratuita degli esperti Compass.

Infine, la cessione del quinto dello stipendio è erogabile anche con altri finanziamenti in corso o con difficoltà di accesso ad altre forme di credito.

  • Quintocè di Fiditalia

Quintocè è il prestito dedicato ai lavoratori dipendenti ed ai pensionati.

Principali caratteristiche

Importo:

– per i lavoratori dipendenti: in relazione allo stipendio mensile netto e al TFR maturato (quest’ultimo solo per i dipendenti privati);

– per i pensionati: in relazione alla pensione.

Durata: da 24 a 120 mesi.

TAN fisso: variabile in funzione del profilo di rischio del richiedente.

TAEG: variabile in funzione del profilo di rischio del richiedente.

Spese di istruttoria: euro 350,00.

Imposta di bollo per apertura nuovo contratto: euro 16,00.

Spese incasso rata: euro 0.

Spese invio rendiconto finanziario (almeno una volta all’anno + rendiconto di fine piano): euro 0.

Modalità di pagamento: con trattenuta diretta dalla busta paga o dalla pensione.

Coperture assicurative obbligatorie per legge:

– a copertura del rischio decesso e del rischio impiego per i lavoratori dipendenti;

– a copertura del rischio decesso per i pensionati.

A chi si rivolge

  • Dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • Dipendenti con contratto di lavoro a tempo determinato (la durata del prestito non può superare quella del contratto di lavoro);
  • Pensionati

di età compresa tra 18 e 90 anni.

Documenti richiesti

È sufficiente presentare:

  • un documento d’identità o di riconoscimento in corso di validità;
  • il codice fiscale;
  • il certificato di stipendio o di quota cedibile rilasciato dal datore di lavoro o dall’Ente Previdenziale. In mancanza di questo, la pratica può essere avviata con un documento di reddito (busta paga, cedolino della pensione, dichiarazione dei redditi).

Dove è possibile richiedere Quintocè

Al Punto Credito più vicino. Compilando il modulo online si viene ricontattati da un consulente.

Telefono: 800 822 056

  • Intesa Sanpaolo Personal Finance

Se si è un lavoratore dipendente od un pensionato, Intesa Sanpaolo Personal Finance offre la cessione del quinto, il finanziamento con rata di rimborso mensile pari al massimo a 1/5 dello stipendio o pensione.

La cessione del quinto è coperta da assicurazione sulla vita e in caso di perdita del posto di lavoro, obbligatoria per legge.

Intesa Sanpaolo Personal Finance è uno degli operatori leader del settore, avendo una grande esperienza ed una profonda conoscenza del mercato di riferimento.

Principali caratteristiche

Libertà d’azione

È possibile chiedere il prestito anche se si hanno altri finanziamenti in corso, senza obbligo di motivare la richiesta.

Subito un acconto

Si può ottenere rapidamente un acconto fino all’80% dell’importo richiesto.

Rimborso senza pensieri

Il rimborso delle rate avviene direttamente con trattenuta sulla busta paga o sul cedolino della pensione.

Condizioni stabili

Il tasso di interesse è fisso per tutta la durata del finanziamento.

Tranquillità per il richiedente e per la sua famiglia

Il prestito è assistito, a norma di legge, da un’assicurazione sulla vita e, se non si è pensionati, contro i rischi di licenziamento. Il costo della polizza è sostenuto integralmente da Intesa Sanpaolo Personal Finance.

  • Dipendente pubblico

Destinatari: dipendenti di amministrazioni pubbliche (Comuni, Province, Regioni, Aziende USL, Ospedali), maggiorenni, assunti a tempo indeterminato da almeno 3 mesi, che non siano attualmente sottoposti a provvedimenti disciplinari, penali o amministrativi, di cittadinanza italiana e che alla fine del contratto non abbiano raggiunto i 75 anni di età.

Durata: da un minimo di 2 anni a un massimo di 10 anni.

Periodicità delle rate: mensile.

Modalità di rimborso: con trattenuta dallo stipendio ad opera del datore di lavoro che ne effettua il versamento direttamente ad Intesa Sanpaolo Personal Finance.

Tasso di interesse: fisso per tutta la durata del finanziamento.

Importo: minimo euro 3.000, il massimo è calcolato in funzione della quota ceduta e della durata del finanziamento.

Documenti: documento di identità in corso di validità, codice fiscale, recapito telefonico, ultima busta paga.

Requisiti: rata massima 1/5 della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte. Impegni massimi in busta paga: 50% della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte.

Coperture assicurative: il finanziamento deve essere assistito, in base alla normativa vigente, da coperture assicurative che garantiscono il pagamento del credito residuo in caso di risoluzione definitiva del rapporto di lavoro, decesso del cedente e cessazione temporanea, totale o parziale, del diritto allo stipendio. Per assolvere a tale obbligo, Intesa Sanpaolo Personal Finance stipula apposite polizze con compagnie di proprio gradimento, pagandone il premio e risultando beneficiaria delle coperture.

Erogazione: accredito su c/c del richiedente o tramite assegno bancario.

Rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione, sia totale che parziale, del prestito con il pagamento di un indennizzo pari:

– all’1% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è superiore ad un anno;

– allo 0,50% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è pari o inferiore ad un anno;

– esente se l’importo rimborsato in anticipo corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Note: eventuali trattenute per cessioni del quinto già presenti in busta paga dovranno essere estinte. Possibilità di affiancamento ad operazioni di delega grazie alle convezioni stipulate con i principali enti pubblici.

  • Dipendente ministeriale

Destinatari: dipendenti di enti ministeriali (Esercito, Marina, Aviazione, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Amministrazione Penitenziaria, Direzioni Provinciali del Tesoro), maggiorenni, in servizio a tempo indeterminato da almeno 3 mesi, che non siano attualmente sottoposti a provvedimenti disciplinari, penali o amministrativi, di cittadinanza italiana e che alla fine del contratto non abbiano raggiunto i 75 anni di età.

Durata: da un minimo di 2 anni a un massimo di 10 anni.

Periodicità delle rate: mensile.

Modalità di rimborso: con trattenuta dallo stipendio ad opera del datore di lavoro che ne effettua il versamento direttamente ad Intesa Sanpaolo Personal Finance.

Tasso di interesse: fisso per tutta la durata del finanziamento.

Importo: minimo euro 3.000, il massimo è calcolato in funzione della quota ceduta e della durata del finanziamento.

Documenti: documento di identità in corso di validità, codice fiscale, recapito telefonico, ultima busta paga.

Requisiti: rata massima 1/5 della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte. Impegni massimi in busta paga: 50% della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte.

Copertura assicurative: il finanziamento deve essere assistito, in base alla normativa vigente, da coperture assicurative che garantiscono il pagamento del credito residuo in caso di risoluzione definitiva del rapporto di lavoro, decesso del cedente e cessazione temporanea totale o parziale del diritto allo stipendio. Per assolvere a tale obbligo, Intesa Sanpaolo Personal Finance stipula apposite polizze con compagnie di proprio gradimento, pagandone il premio e risultando beneficiaria delle coperture.

Erogazione: accredito su c/c del richiedente o tramite assegno bancario.

Rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del prestito con il pagamento di un indennizzo pari:

– all’1% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è superiore ad un anno;

– allo 0,50% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è pari o inferiore ad un anno;

– esente se l’importo rimborsato in anticipo corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Note: eventuali trattenute per cessioni del quinto già presenti in busta paga dovranno essere estinte. Possibilità di affiancamento ad operazioni di delega grazie alle convezioni stipulate con i principali enti e imprese pubbliche.

  • Dipendente privato

Destinatari: dipendenti di Amministrazioni private (S.p.A. e S.r.l. con minimo 16 dipendenti), maggiorenni, assunti a tempo indeterminato da almeno 3 mesi, che non siano attualmente sottoposti a provvedimenti disciplinari, penali o amministrativi, di cittadinanza italiana o cittadini extracomunitari residenti in Italia da almeno 3 anni o assunti a tempo indeterminato presso la stessa azienda da almeno 2 anni. Il contratto deve terminare prima della maturazione dei requisiti pensionistici.

Durata: da un minimo di 2 anni a un massimo di 10 anni.

Periodicità delle rate: mensile.

Modalità di rimborso: con trattenuta dallo stipendio ad opera del datore di lavoro che ne effettua il versamento direttamente ad Intesa Sanpaolo Personal Finance.

Tasso di interesse: fisso per tutta la durata del finanziamento.

Importo: minimo euro 3.000, il massimo è calcolato in funzione della quota ceduta e della durata del finanziamento.

Documenti: documento di identità in corso di validità, codice fiscale, recapito telefonico, ultima busta paga.

Requisiti: rata massima 1/5 della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte. Impegni massimi in busta paga: 50% della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte.

Coperture assicurative: il finanziamento deve essere assistito, in base alla normativa vigente, da coperture assicurative che garantiscono il pagamento del credito residuo in caso di risoluzione definitiva del rapporto di lavoro, decesso del cedente e cessazione temporanea totale o parziale del diritto allo stipendio. Per assolvere a tale obbligo, Intesa Sanpaolo Personal Finance stipula apposite polizze con compagnie di proprio gradimento, pagandone il premio e risultando beneficiaria delle coperture.

Erogazione: accredito su c/c del richiedente o tramite assegno bancario.

Rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del prestito con il pagamento di un indennizzo pari:

– all’1% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è superiore ad un anno;

– allo 0,50% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è pari o inferiore ad un anno;

– esente se l’importo rimborsato in anticipo corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Note: eventuali trattenute per cessioni del quinto già presenti in busta paga dovranno essere estinte. Possibilità di affiancamento ad operazioni di delega grazie alle convezioni stipulate con le principali imprese private.

  • Pensionato

Destinatari: pensionati Inps, ex Inpdap, ex Enpals, ecc. in pensione da almeno 3 mesi, di cittadinanza italiana o straniera purché la pensione sia erogata da ente italiano e che alla fine del contratto non abbiano superato gli 85 anni di età.

Tipologie di pensione cedibili: tutte, ad esclusione di pensioni minime, sociali e non cedibili per disposizione normativa e/o dell’Ente Previdenziale.

Durata: da un minimo di 2 anni a un massimo di 10 anni.

Periodicità delle rate: mensile.

Modalità di rimborso: con trattenuta dalla pensione ad opera dell’Ente Previdenziale di riferimento che ne effettua il versamento direttamente ad Intesa Sanpaolo Personal Finance.

Tasso di interesse: fisso per tutta la durata del finanziamento.

Importo: minimo euro 3.000, il massimo è calcolato in funzione della quota ceduta e della durata del finanziamento.

Documenti: documento di identità in corso di validità, codice fiscale, recapito telefonico, ultimo cedolino della pensione.

Requisiti: rata massima 1/5 della pensione mensile al netto di tasse e imposte. Impegni massimi sulla pensione: 40% della pensione netta.

Coperture assicurative: il finanziamento è assistito, in base alla normativa vigente, da una copertura assicurativa che garantisce il pagamento del credito residuo in caso di decesso del titolare della pensione. Il costo della copertura è a carico dell’ente finanziatore (Intesa Sanpaolo Personal Finance).

Erogazione: accredito su c/c del richiedente o tramite assegno bancario.

Rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del prestito con il pagamento di un indennizzo pari:

– all’1% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è superiore ad un anno;

– allo 0,50% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è pari o inferiore ad un anno;

– esente se l’importo rimborsato in anticipo corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Note: eventuali trattenute per cessione del quinto già presenti nel cedolino della pensione dovranno essere estinte.

Delega di Pagamento

Grazie alla numerose convenzioni stipulate da Intesa Sanpaolo Personal Finance, è possibile chiedere la Delega di Pagamento: un finanziamento ulteriore con i medesimi vantaggi.

  • Dipendente pubblico

Destinatari: dipendenti di amministrazioni pubbliche (Comuni, Province, Regione, Aziende USL, Ospedali, ecc.) maggiorenni, di cittadinanza italiana, assunti a tempo indeterminato da almeno 3 mesi, che non siano attualmente sottoposti a provvedimenti disciplinari, penali o amministrativi. Il contratto deve terminare prima della maturazione dei requisiti pensionistici.

Durata: da un minimo di 2 anni a un massimo di 10 anni.

Periodicità delle rate: mensile.

Modalità di rimborso: con trattenuta dallo stipendio ad opera del datore di lavoro che ne effettua il versamento direttamente ad Intesa Sanpaolo Personal Finance.

Tasso di interesse: fisso per tutta la durata del finanziamento.

Importo: minimo euro 3.000, il massimo è calcolato in funzione della quota ceduta e della durata del finanziamento.

Documenti: documento di identità in corso di validità, codice fiscale, recapito telefonico, ultima busta paga.

Requisiti: rata massima 1/5 della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte. Impegni massimi in busta paga: 50% della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte.

Coperture assicurative: il finanziamento deve essere assistito, in base alla normativa vigente, da coperture assicurative che garantiscono il pagamento del credito residuo in caso di risoluzione definitiva del rapporto di lavoro, decesso del cedente e cessazione temporanea totale o parziale del diritto allo stipendio. Per assolvere a tale obbligo, Intesa Sanpaolo Personal Finance stipula apposite polizze con compagnie di proprio gradimento, pagandone il premio e risultando beneficiaria delle coperture.

Erogazione: accredito su c/c del richiedente o tramite assegno bancario.

Rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del prestito con il pagamento di un indennizzo pari:

– all’1% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è superiore ad un anno;

– allo 0,50% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è pari o inferiore ad un anno;

– esente se l’importo rimborsato in anticipo corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Note: eventuali trattenute per cessioni del quinto già presenti in busta paga potranno essere mantenute in affiancamento alla delega.

  • Dipendente ministeriale

Destinatari: dipendenti di amministrazioni statali (Esercito, Marina, Aviazione, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Amministrazione Penitenziaria, Direzioni Provinciali del Tesoro, ecc.), maggiorenni, assunti a tempo indeterminato da almeno 3 mesi (24 mesi per i dipendenti della Polizia di Stato), che non siano attualmente sottoposti a provvedimenti disciplinari, penali o amministrativi, di cittadinanza italiana. Il contratto deve terminare prima della maturazione dei requisiti pensionistici.

Durata: da un minimo di 2 anni a un massimo di 10 anni.

Periodicità delle rate: mensile.

Modalità di rimborso: con trattenuta dallo stipendio ad opera del datore di lavoro che ne effettua il versamento direttamente ad Intesa Sanpaolo Personal Finance.

Tasso di interesse: fisso per tutta la durata del finanziamento.

Importo: minimo euro 3.000, il massimo è calcolato in funzione della quota ceduta e della durata del finanziamento.

Documenti: documento di identità in corso di validità, codice fiscale, recapito telefonico, ultima busta paga.

Requisiti: rata massima 1/5 della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte. Impegni massimi in busta paga: 50% della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte.

Erogazione: accredito su c/c del richiedente o tramite assegno bancario.

Rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del prestito con il pagamento di un indennizzo pari:

– all’1% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è superiore ad un anno;

– allo 0,50% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è pari o inferiore ad un anno;

– esente se l’importo rimborsato in anticipo corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Coperture assicurative: il finanziamento deve essere assistito, in base alla normativa vigente, da coperture assicurative che garantiscono il pagamento del credito residuo in caso di risoluzione definitiva del rapporto di lavoro, decesso del cedente e cessazione temporanea totale o parziale del diritto allo stipendio. Per assolvere a tale obbligo, Intesa Sanpaolo Personal Finance stipula apposite polizze con compagnie di proprio gradimento, pagandone il premio e risultando beneficiaria delle coperture.

Note: eventuali trattenute per cessioni del quinto già presenti in busta paga potranno essere mantenute in affiancamento alla delega.

  • Dipendente privato

Destinatari: dipendenti di amministrazioni private (S.p.A. e S.r.l. con minimo 16 dipendenti), maggiorenni, assunti a tempo indeterminato da almeno 36 mesi, che non siano attualmente sottoposti a provvedimenti disciplinari, penali o amministrativi, di cittadinanza italiana. Il contratto deve terminare prima della maturazione dei requisiti pensionistici.

Durata: da un minimo di 2 anni a un massimo di 10 anni.

Periodicità delle rate: mensile.

Modalità di rimborso: con trattenuta dallo stipendio ad opera del datore di lavoro che ne effettua il versamento direttamente ad Intesa Sanpaolo Personal Finance.

Tasso di interesse: fisso per tutta la durata del finanziamento.

Importo: minimo euro 3.000, il massimo è calcolato in funzione della quota ceduta e della durata del finanziamento.

Documenti: documento di identità in corso di validità, codice fiscale, recapito telefonico, ultima busta paga.

Requisiti: rata massima 1/5 della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte. Impegni massimi in busta paga: 50% della retribuzione mensile al netto di tasse e imposte.

Erogazione: accredito su c/c del richiedente o tramite assegno bancario.

Rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del prestito con il pagamento di un indennizzo pari:

– all’1% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è superiore ad un anno;

– allo 0,50% del capitale anticipatamente restituito se la durata residua del prestito è pari o inferiore ad un anno;

– esente se l’importo rimborsato in anticipo corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro.

Coperture assicurative: il finanziamento deve essere assistito, in base alla normativa vigente, da coperture assicurative che garantiscono il pagamento del credito residuo in caso di risoluzione definitiva del rapporto di lavoro, decesso del cedente e cessazione temporanea totale o parziale del diritto allo stipendio. Per assolvere a tale obbligo, Intesa Sanpaolo Personal Finance stipula apposite polizze con compagnie di proprio gradimento, pagandone il premio e risultando beneficiaria delle coperture.

Note: eventuali trattenute per cessioni del quinto già presenti in busta paga potranno essere mantenute in affiancamento alla delega.

Telefono: 051 21181

  • Unicredit

I prodotti “Cessione del Quinto” venduti da UniCredit S.p.A. tramite le filiali contraddistinte UniCredit Banca, UniCredit Banca di Roma, Banco di Sicilia e AG TU sono molteplici.

Di seguito le schede prodotto.

CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO CQSOLUTION

Scheda prodotto

CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE

Scheda prodotto

CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO – CQSOLUTION MY AGENTS

Scheda prodotto

CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE PRESTITO PENSIONE QUINTO PIU’

Scheda prodotto

CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO PRESTITO CESSIONE DEL QUINTO MEF

Scheda prodotto

CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE – CQCOMPACT

Scheda prodotto

CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO – CQCOMPACT

Scheda prodotto

CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO – EASY

Scheda prodotto

Telefono: 800 575 757

  • Banca Popolare di Milano

La cessione del quinto dello stipendio è il prestito personale vantaggioso e sicuro: è il contratto a tempo indeterminato a garantire per il richiedente.

Principali caratteristiche

Versatile: importo da 3.000 a 75.000 euro

Chiaro: rate uguali per tutto il finanziamento, da 24 a 120 mesi

Conveniente: tasso fisso vantaggioso

Sicuro: le rate non possono superare un quinto del tuo stipendio

Comodo: le rate sono direttamente detratte dallo stipendio.

In più, è facile da richiedere.

Basta presentare:

– un documento d’identità valido

– il codice fiscale

– il cedolino dello stipendio.

Telefono: 800 100 200

  • Cessione del quinto Pitagora

È il finanziamento dedicato ai lavoratori dipendenti (pubblici, statali, parapubblici e di aziende private) ed ai pensionati.

Scheda approfondimento

Di seguito le tipologie di cessione del quinto offerte.

  • • Dipendente privato

È il prestito dedicato ai dipendenti di aziende private e municipalizzate con contratto di lavoro a tempo indeterminato. La rata viene trattenuta direttamente dall’azienda sulla retribuzione mensile.

È erogabile anche in presenza di altri finanziamenti o in caso di difficoltà di accesso al credito.

I vantaggi:

– tasso fisso e rata costante per tutta la durata dell’ammortamento;

– durata massima 120 mesi;

– copertura assicurativa rischio vita e rischio perdita d’impiego;

– concessione anche in presenza di difficoltà di credito;

– preventivo e consulenza gratuiti.

È sufficiente presentare:

– documento d’identità valido;

– codice fiscale (carta regionale dei servizi: tessera sanitaria);

– ultima busta paga;

– eventuale permesso di soggiorno.

Modalità di erogazione:

– bonifico bancario o assegno circolare.

Pagamento:

– addebito mensile diretto in busta paga.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda alla Scheda prodotto.

  • • Dipendente pubblico

È il prestito sicuro e funzionale per i dipendenti statali e pubblici assunti a tempo indeterminato con detrazione della rata direttamente dalla busta paga.

I vantaggi:

– tasso fisso e rata costante per tutta la durata dell’ammortamento;

– durata massima 120 mesi;

– copertura assicurativa rischio vita e rischio perdita d’impiego;

– concessione anche in presenza di altre trattenute sulla busta paga (es. derivanti da un pignoramento);

– possibilità di un secondo finanziamento mediante la sottoscrizione di una Delegazione di Pagamento ;

– preventivo e consulenza gratuiti.

È sufficiente presentare:

– documento d’identità valido;

– codice fiscale (carta regionale dei servizi: tessera sanitaria);

– ultima busta paga.

Modalità di erogazione:

– bonifico bancario o assegno circolare.

Pagamento:

– addebito mensile automatico in busta paga.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda alla Scheda prodotto.

  • • Pensionato

È il finanziamento riservato ai pensionati a condizioni favorevoli e modalità operative rapide e semplificate.

La Convenzione stipulata con l’INPS garantisce l’applicazione di tassi più favorevoli rispetto a quelli di mercato. La restituzione dell’importo finanziato avviene con trattenuta diretta sulla pensione nella misura massima del quinto dell’emolumento mensile.

I vantaggi:

– tasso e rata invariati per tutto il periodo del finanziamento;

– costo agevolato da Convenzione Inps;

– rateizzazione fino a 120 mesi;

– copertura assicurativa rischio vita;

– prestito senza vincoli di finalità;

– consulenza gratuita dei nostri esperti.

A chi è rivolto:

– a tutti i pensionati di età non superiore a 83 anni con emolumento mensile di importo non inferiore a 502,38 € al netto della quota cedibile.

Documenti richiesti:

– carta di identità;

– codice fiscale (carta regionale dei servizi: tessera sanitaria);

– cedolino della pensione.

Modalità di erogazione:

– bonifico bancario o assegno circolare.

Pagamento:

– trattenuta mensile direttamente sul cedolino della pensione.

Prestito con Delega

Il prestito con delega è un finanziamento che si affianca alla cessione del quinto.

La rata complessiva può raggiungere un massimo del 40% dello stipendio.

Si potrà ottenere un ulteriore prestito con gli stessi vantaggi, anche con una anzianità di lavoro minima (6 mesi), rimborsabile con rate mensili fino a 1/5 dello stipendio.

  • BNL

BNL offre diverse convenzioni per richiedere la cessione del quinto sullo stipendio o sulla pensione.

Prestito BNL Pensione Dinamica

Con Prestito BNL Pensione Dinamica la pensione diventa lo strumento per sostenere la propria famiglia e realizzare i progetti personali attesi da tempo. Operando in convenzione INPS, BNL è in grado di offrire finanziamenti a tassi di interesse fissi e vantaggiosi.

Le condizioni si estendono a tutti i pensionati, anche quelli appartenenti ad altri Enti Previdenziali (non solo INPS ed ex Inpdap).

Il finanziamento presuppone l’esistenza, per tutta la sua durata, di una garanzia sulla vita del debitore. La polizza è sottoscritta da BNL Finance in qualità di beneficiaria e contraente della stessa, assumendone direttamente i costi.

Principali caratteristiche

Importo finanziabile: fino ad euro 90.000 di montante nei limiti del quinto cedibile.

Destinatari: pensionati INPS, ex INPDAP ed altri Enti Previdenziali. Termine del prestito entro il compimento dei 90 anni.

Durata:

– da 24 a 96 mesi per un montante fino ad euro 5.000;

– da 24 a 120 mesi per un montante maggiore di euro 5.000.

Tipologia rata:

– rata massima pari ad un 1/5 della pensione netta mensile;

– rata mensile costante e comprensiva di quota capitale e quota interessi;

– importo minimo pari ad euro 50.

Assicurazione:

– la concessione del finanziamento è condizionata per legge all’acquisizione di una garanzia sulla vita del debitore;

– la polizza è sottoscritta da BNL Finance, ai sensi dell’art. 1919 del Codice Civile, in qualità di beneficiaria e contraente della polizza, assumendone direttamente i costi.

Indennizzo in caso di rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del finanziamento con il pagamento di un indennizzo pari a:

  • 1% del capitale residuo, 0,5% se la vita residua del finanziamento è < di 1 anno;
  • nessuna commissione è prevista se il debito residuo è pari o inferiore a 10.000 euro.

Modalità di erogazione:

– accredito su c/c BNL o di altro istituto e domiciliazione bancaria, PIA, su Agenzie BNL;

– erogazione soggetta a Benestare da parte dell’Ente Previdenziale.

Modalità di addebito: trattenuta mensile sulla pensione.

Documentazione minima richiesta:

  • documento di identità;
  • codice fiscale;
  • cedolino della pensione.

Prestito BNL Salary Power Dipendenti Pubblici e Statali

Il Prestito BNL Salary Power – Dipendenti Pubblici e Statali  permette di accedere a finanziamenti contro “Cessione del Quinto per tutti i Dipendenti Pubblici e Statali” e “Delegazione di Pagamento per i Dipendenti appartenenti alle Amministrazioni Convenzionate”.

È prevista la possibilità di erogare un anticipo in attesa del rilascio del Benestare ed estinguere finanziamenti già in corso, per effettuare una nuova domanda di prestito.

Principali caratteristiche

Importo finanziabile: fino ad euro 104.000 di montante (importo complessivo comprendente della cessione del quinto + delegazione di pagamento per le istituzioni convenzionate, nei limiti del quinto cedibile).

Destinatari: dipendenti statali, pubblici, militari e forze dell’ordine. Conclusione prestito entro il termine del servizio.

Durata: da 24 a 120 mesi.

Tipologia rata:

– rata massima pari ad un 1/5 dello stipendio netto mensile;

– rata mensile, costante e comprensiva di quota capitale e quota interessi;

– importo minimo della rata pari ad euro 50.

Assicurazione: coperture assicurative obbligatorie per legge contro il rischio premorienza e la perdita impiego a carico di BNL Finance.

Indennizzo in caso di rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del finanziamento con il pagamento di un indennizzo pari a:

  • 1% del capitale residuo, 0,5% se la vita residua del finanziamento è di 1 anno;
  • nessuna commissione è prevista se il debito residuo è pari o inferiore ad euro 10.000.

Modalità di erogazione: accredito su c/c BNL o di altro Istituto e domiciliazione bancaria, PIA, su Agenzie BNL.

Modalità di addebito: trattenuta mensile sullo stipendio.

Documentazione minima richiesta  (può variare a seconda dei diversi Enti Previdenziali):

  • documento di identità;
  • codice fiscale;
  • ultime due puste paga;
  • certificato di stipendio;
  • estratto contributivo INPS.

Prestito BNL Salary Power Dipendenti Pubblici e Statali – Delegazione di Pagamento

Importo finanziabile: fino ad euro 104.000 di montante (importo complessivo comprendente cessione del quinto + delegazione di pagamento per pe istituzioni convenzionate, nei limiti del quinto cedibile).

Destinatari: dipendenti di Enti Pubblici e Statali che hanno sottoscritto una Convenzione con BNL Finance. Conclusione del prestito entro il termine del servizio.

Durata: da 24 a 120 mesi.

Tipologia rata:

– rata massima pari ad un 1/5 dello stipendio netto mensile;

– rata mensile, costante e comprensiva di quota capitale e quota interessi.

– importo minimo della rata pari ad euro 50.

Assicurazione: coperture assicurative obbligatorie per legge contro il rischio vita e la perdita impiego a carico di BNL Finance

Indennizzo in caso di rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del finanziamento con il pagamento di un indennizzo pari a:

  • 1% del capitale residuo, 0,5% se la vita residua del finanziamento è di 1 anno;
  • nessuna commissione è prevista se il debito residuo è pari o inferiore ad euro 10.000.

Modalità di erogazione: accredito su c/c BNL o di altro Istituto e domiciliazione bancaria, PIA, su Agenzie BNL.

Modalità di addebito: trattenuta mensile sullo stipendio.

Documentazione minima richiesta (può variare a seconda dei diversi enti previdenziali):

  • documento di identità;
  • codice fiscale;
  • ultime due buste paga;
  • certificato di stipendio;
  • estratto contributivo INPS.

Prestito BNL Salary Power Militari e Forze dell’Ordine

Il prestito è destinato a tutto il personale in servizio presso:

  • Carabinieri;
  • Polizia di Stato;
  • Guardia di Finanza;
  • Aeronautica Militare;
  • Polizia Penitenziaria;
  • Altre Forze dell’Ordine e Militari.

Cessione del Quinto e la Delegazione di Pagamento – Forze dell’Ordine: la convenzione garantisce l’offerta di due distinti prodotti:

  • Cessione del Quinto per tutti le Forze dell’Ordine e i Corpi Militari dello Stato;
  • Delegazione di Pagamento riservata al personale in servizio presso Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria e Aeronautica Militare.

È comunque possibile abbinare una sola cessione del quinto e una sola delegazione di pagamento. È prevista la possibilità di erogare un anticipo in attesa del rilascio del Benestare e di estinguere finanziamenti già in corso per effettuare una nuova domanda di prestito e far richiesta per un importo maggiore.

Il finanziamento presuppone l’esistenza, per tutta la sua durata, di una garanzia sulla vita e sulla perdita di impiego del debitore. Le Polizze sono sottoscritte da BNL Finance in qualità di beneficiaria e contraente delle stesse, assumendone direttamente i costi.

Cessione del Quinto – Delegazione Convenzione Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Aeronautica Militare, Marina Militare

Importo finanziabile: fino ad euro 104.000 € di montante (importo complessivo comprendente cessione del quinto + delegazione di pagamento per le istituzioni convenzionate nei limiti del quinto cedibile).

Destinatari: personale in forza presso l’Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Aeronautica Militare, Marina Militare. Conclusione del prestito entro il termine dal servizio.

Durata: da 24 a 120 mesi.

Tipologia rata:

– rata massima pari ad un 1/5 dello stipendio netto mensile;

– rata mensile, costante e comprensiva di quota capitale e quota interessi;

– importo minimo pari ad euro 50.

Assicurazione: coperture assicurative obbligatorie per legge contro il rischio premorienza e la perdita impiego a carico di BNL Finance.

Indennizzo in caso di rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del finanziamento con il pagamento di un indennizzo pari a:

  • 1% del capitale residuo, 0,5% se la vita residua del finanziamento è < di 1 anno;
  • nessuna commissione è prevista se il debito residuo è pari o inferiore ad euro 10.000.

Modalità di erogazione: accredito su c/c BNL o di altro Istituto e domiciliazione bancaria, PIA, sulle agenzie BNL.

Modalità di addebito: trattenuta mensile sullo stipendio.

Documentazione minima richiesta:

  • documento di identità;
  • codice fiscale;
  • ultime due puste paga;
  • certificato di stipendio;
  • estratto contributivo INPS.

Cessione del Quinto Polizia Penitenziaria

Importo finanziabile: fino a 104.000 € di montante (importo complessivo comprendente cessione del quinto + delegazione di pagamento per le istituzioni convenzionate nei limiti del quinto cedibile).

Destinatari: personale in forza presso Polizia Penitenziaria. Conclusione del prestito entro il termine dal servizio.

Durata: da 24 a 120 mesi.

Tipologia rata:

– rata massima pari ad un 1/5 dello stipendio netto mensile;

– rata mensile, costante e comprensiva di quota capitale e quota interessi;

– importo minimo pari ad euro 50.

Assicurazione: coperture assicurative obbligatorie contro il rischio premorienza e la perdita impiego a carico di BNL Finance.

Indennizzo in caso di rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del finanziamento con il pagamento di un indennizzo pari a:

  • 1% del capitale residuo, 0,5% se la vita residua del finanziamento è < di 1 anno;
  • nessuna commissione è prevista se il debito residuo è pari o inferiore ad euro 10.000.

Modalità di erogazione: accredito su c/c BNL o di altro Istituto e domiciliazione bancaria, PIA, sulle agenzie BNL.

Modalità di addebito: trattenuta mensile sullo stipendio.

Documentazione minima richiesta:

  • documento di identità;
  • codice fiscale;
  • ultime due buste paga;
  • certificato di stipendio;
  • estratto contributivo INPS.

Delegazione di Pagamento – Polizia Penitenziaria

Importo finanziabile: fino a 104.000 € di montante (importo complessivo comprendente cessione del quinto + delegazione di pagamento per le istituzioni convenzionate, nei limiti del quinto cedibile).

Destinatari: personale in forza presso Polizia Penitenziaria. Termine del prestito entro il termine dal servizio.

Durata: da 24 a 120 mesi.

Tipologia rata:

– rata massima pari ad un 1/5 dello stipendio netto mensile;

– rata mensile, costante e comprensiva di quota capitale e quota interessi;

– importo minimo pari ad euro 50.

Assicurazione: coperture assicurative obbligatorie per legge contro il rischio vita e la perdita impiego a carico di BNL Finance.

Indennizzo in caso di rimborso anticipato: è ammessa l’estinzione sia totale che parziale del finanziamento con il pagamento di un indennizzo pari a:

  • 1% del capitale residuo, 0,5% se la vita residua del finanziamento è < di 1 anno;
  • nessuna commissione è prevista se il debito residuo è pari o inferiore ad euro 10.000.

Modalità di erogazione: accredito su c/c BNL o di altro Istituto e domiciliazione bancaria, PIA, sulle agenzie BNL.

Modalità di addebito: trattenuta mensile sullo stipendio.

Documentazione minima richiesta:

  • documento di identità;
  • codice fiscale;
  • ultime due buste paga;
  • certificato di stipendio;
  • estratto contributivo INPS.
  • IBL Banca

La cessione del quinto IBL Banca è un finanziamento dedicato esclusivamente ai lavoratori dipendenti di ruolo e con contratto a tempo indeterminato ed ai pensionati.

Possono accedere alla cessione del quinto anche coloro che hanno in corso altri tipi di prestiti o che hanno in corso o hanno avuto disguidi bancari.

Chi ha già in corso una cessione del quinto può rinnovarla anticipatamente. In questo caso vengono recuperati gli interessi non maturati. IBL Banca provvederà a richiedere il conto di anticipata estinzione del finanziamento in corso e a liquidare la controparte finanziaria con bonifico o assegno.

Principali caratteristiche

  • Più facile da ottenere: basta la busta paga o il cedolino della pensione.
  • Più semplice: non è richiesta nessuna motivazione sulla destinazione del finanziamento.
  • Più comodo: la rata è trattenuta alla fonte direttamente dalla busta paga o dalla pensione.
  • Più conveniente: ha il tasso alle migliori condizioni di mercato e si può scegliere la durata e la rata che si desidera rimborsare.
  • Più sicuro: è prevista una copertura assicurativa del credito che interviene in caso di decesso o perdita involontaria dell’impiego.
  • Durata: 24, 36, 48, 60, 72, 84, 96, 108 e 120 mesi.
  • Rata: la rata è comprensiva di tutte le spese e non può mai superare un quinto dello stipendio netto.
  • Copertura assicurativa: l’assicurazione prevista per legge contro il rischio vita ed i rischi diversi di impiego del cliente viene assunta da una compagnia assicurativa convenzionata.
  • Coesistenza: la cessione del quinto può coesistere con altre trattenute in busta paga purché la somma delle trattenute non superi il 50% dello stipendio netto.
  • Rinnovi: una cessione del quinto può essere rinegoziata anticipatamente recuperando gli interessi non maturati.
  • Istruttoria: l’istruttoria per accedere a questo tipo di finanziamento è curata dall’inizio alla fine dal consulente di filiale.
  • Modalità di erogazione: assegno oppure bonifico bancario.

Vantaggi

Scegliendo la cessione del quinto di IBL Banca si può avere:

  • la comodità di un prestito che può arrivare fino a 120 mesi, con rata e tasso fissi;
  • il vantaggio di un prestito con cessione del quinto senza spese d’intermediazione: IBL Banca eroga la cessione direttamente presso i suoi sportelli bancari;
  • la convenienza di un finanziamento sicuro e protetto da polizza assicurativa in caso di decesso o perdita involontaria dell’impiego;
  • la tranquillità di non dover dare una motivazione sulla destinazione del finanziamento;
  • la semplicità della firma singola;
  • la rapidità nell’erogazione del prestito garantita dalla professionalità del consulente di filiale IBL con l’opportunità di anticipi immediati;
  • la possibilità di rinnovare anticipatamente il prestito;
  • la facilità nell’erogazione anche in presenza di altri prestiti o disguidi;
  • la facoltà di estinguere anticipatamente e recuperare gli interessi non maturati.

Cessione del quinto della pensione

Il prestito con la cessione del quinto è la soluzione su misura per i pensionati, che hanno la possibilità di richiedere un finanziamento da rimborsare con trattenuta della rata mensile direttamente dalla pensione, senza quindi doversi preoccupare delle varie scadenze. La rata non può mai essere superiore ad un quinto della pensione.

IBL Banca aderisce alla Convenzione INPS garantendo ai pensionati le speciali agevolazioni previste per richieste di prestiti con cessione del quinto della pensione.

I benefici più immediati per i pensionati si sintetizzano in:

  • contenimento dei tassi di interesse;
  • condizioni più favorevoli rispetto a quelle di mercato;
  • trasparenza e maggiori tutele;
  • procedura di istruttoria semplificata.

Le filiali e i negozi finanziari del Gruppo offrono una consulenza diretta, occupandosi anche degli adempimenti burocratici per velocizzare l’istruttoria.

Un ulteriore vantaggio per i pensionati è rappresentato dal fatto che il personale IBL raccoglie i dati durante l’incontro e può verificare e avviare in tempo reale l’istruttoria della pratica grazie al collegamento online con l’INPS.

Il prestito con cessione del quinto della pensione è dedicato ai titolari di pensioni erogate da INPS, INPS ex INPDAP e altri Enti Previdenziali.

Possono richiedere la cessione del quinto anche coloro che hanno già altri prestiti o che hanno avuto disguidi bancari.

Chi ha già in corso una cessione del quinto, infatti, può rinnovarla anticipatamente. In questo caso vengono recuperati gli interessi non maturati. IBL Banca provvede a richiedere il conto di anticipata estinzione del finanziamento in corso e a liquidare la controparte finanziaria con bonifico o assegno.

Con le informazioni fornite dal personale IBL, è possibile verificare la proposta di finanziamento più adatta sulla base delle specifiche esigenze e della sostenibilità della rata.

Vantaggi

IBL Banca offre supporto e assistenza per velocizzare la richiesta del prestito con cessione del quinto della pensione, che permette ai pensionati di usufruire di tanti vantaggi tra i quali:

  • grazie alla Convenzione con INPS a tutela dei pensionati, sono previsti tassi di interesse contenuti, condizioni più favorevoli, istruttoria semplificata;
  • la rata e il tasso sono fissi, con la certezza di evitare spiacevoli sorprese;
  • per la richiesta, non occorre fornire motivazione e basta la firma singola;
  • la durata del prestito può andare da 24 mesi fino a 120 mesi;
  • con IBL Banca non ci sono spese di intermediazione: l’erogazione è diretta;
  • sono applicate coperture assicurative per garantire maggiore sicurezza e protezione;
  • è possibile il rinnovo anticipato;
  • è prevista anche la facoltà di estinzione anticipata, con recupero degli interessi non maturati.

Prestito con Delega

Il Prestito con Delega IBL Banca è un finanziamento dedicato esclusivamente a lavoratori dipendenti di ruolo e con contratto a tempo indeterminato.

Possono accedere a questa tipologia di prestiti per dipendenti anche coloro che hanno in corso altri tipi di finanziamento o che hanno in corso o hanno avuto disguidi bancari.

Chi ha già una cessione del quinto può richiedere un nuovo finanziamento con il Prestito con Delega che potrà affiancarsi alla rata della cessione.

Chi ha in corso un Prestito con Delega può rinnovarlo anticipatamente. In questo caso vengono recuperati gli interessi non maturati. IBL Banca provvederà direttamente a richiedere il conto di estinzione anticipata del finanziamento in corso e a liquidare la controparte finanziaria con bonifico o assegno.

Per le sue caratteristiche si configura come un contratto tripartito i cui soggetti sono:

  • IBL Banca (Istituto cessionario) che eroga il finanziamento;
  • il cliente/dipendente che cede i diritti, nei limiti di un quinto, sulla sua retribuzione a IBL Banca;
  • il datore di lavoro del cliente/cedente che, in virtù della cessione operata dal proprio dipendente relativamente ai crediti da esso vantati per retribuzioni maturande, assume la qualifica di Debitore Terzo Ceduto.

Principali caratteristiche

  • Importi maggiori: è possibile affiancare il Prestito con Delega alla Cessione del Quinto ed avere così un finanziamento con rate mensili che possono arrivare fino a due quinti dello stipendio.
  • Senza pensieri: la rata è trattenuta direttamente dalla busta paga.
  • Durata: 24, 36, 48, 60, 72, 84, 96, 108 e 120 mesi.
  • Rata: la rata è comprensiva di tutte le spese e non può mai superare un quinto dello stipendio netto.
  • Copertura assicurativa: l’assicurazione prevista per legge contro il rischio vita ed i rischi diversi di impiego del cliente viene assunta da una compagnia assicurativa convenzionata.
  • Coesistenza. il Prestito con Delega può coesistere con altre trattenute in busta paga purché la somma delle trattenute non superi il 50% dello stipendio netto.
  • Rinnovi: un Prestito con Delega può essere rinegoziato anticipatamente recuperando gli interessi non maturati.
  • Istruttoria: l’istruttoria per accedere a questo tipo di finanziamento è curata dall’inizio alla fine dal consulente di filiale.
  • Modalità di erogazione: assegno oppure bonifico bancario.

Vantaggi

Scegliendo il Prestito con Delega di IBL Banca si può avere:

  • l’opportunità di richiedere una somma aggiuntiva anche se hai già un prestito. Spesso viene affiancato alla cessione del quinto dello stipendio e così si può arrivare ad avere un prestito superiore ad altre forme di finanziamento;
  • la comodità di dilazionare il rimborso fino a 120 mesi, con rata e tasso fissi;
  • il beneficio dell’erogazione diretta presso gli sportelli bancari IBL Banca, senza spese di intermediazione;
  • la convenienza di un finanziamento protetto da polizza assicurativa in caso di decesso o perdita involontaria dell’impiego. Il premio è già incluso nella rata mensile;
  • la tranquillità di non dover dare una motivazione sulla destinazione del finanziamento;
  • la semplicità della firma singola; la rapidità nell’erogazione dell’importo, garantita dalla professionalità del consulente di filiale IBL;
  • la possibilità di rinnovare anticipatamente il prestito;
  • la facilità nell’erogazione anche in presenza di altri prestiti o disguidi;
  • la facoltà di estinguere anticipatamente e recuperare gli interessi non maturati.

Telefono: 800 919 090

  • Quinto BancoPosta di Poste Italiane

Il prestito personale per i pensionati (INPS e ex INPDAP) ed i dipendenti pubblici ricco di vantaggi. È offerto a tutti coloro che cercano un finanziamento che garantisca la tranquillità e la serenità di un rimborso adeguato alle proprie possibilità.

Lo si può richiedere anche senza conto corrente postale o bancario ed è erogabile anche se si hanno finanziamenti in corso o difficoltà di accesso ad altre forme di credito.

  • • Quinto BancoPosta Pensionati INPS ed ex INPDAP

Il prestito con la trattenuta della rata direttamente sulla pensione dedicato ai pensionati INPS e ex INPDAP.

Il pensionato alla scadenza del piano di ammortamento deve avere un’età massima di 80 anni.

Principali caratteristiche

Rimborso: rata trattenuta direttamente sulla pensione, fino ad 1/5 della stessa.

Importo finanziabile: dipende dall’importo della pensione, come da Certificazione dell’Ente Previdenziale rilasciata direttamente in Ufficio Postale.

Durata: da 36 a 120 mesi.

Assicurazione. copertura assicurativa sulla vita, obbligatoria per legge, a carico della banca:

Spese per estinzione anticipata: nessuna.

Commissioni accessorie: nessuna.

Documenti necessari

Per richiedere un prestito Quinto BancoPosta è sufficiente recarsi in un Ufficio Postale abilitato con i seguenti documenti:

– documento d’identità valido;

– tessera sanitaria;

– cedolino pensione (o modello CU).

– conteggio estintivo precedente finanziaria (solo nel caso di rinnovo per altra cessione Inps in corso).

Per i cittadini stranieri (comunitari ed extra comunitari) è, inoltre, richiesto il permesso di soggiorno a tempo indeterminato o documentazione attestante residenza in Italia da almeno 5 anni.

A seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente, potrebbe essere richiesta documentazione aggiuntiva rispetto a quella qui elencata.

Modalità di erogazione del finanziamento

– accredito su Conto BancoPosta;

– bonifico su conto corrente bancario;

– assegno postale vidimato.

Modalità di rimborso

– rata mensile trattenuta direttamente sulla pensione

  • • Quinto BancoPosta Pensionati per dipendenti pubblici

Il prestito con la trattenuta della rata direttamente sullo stipendio dedicato ai dipendenti pubblici delle Amministrazioni statali (con stipendio pagato dal MEF, gestito tramite piattaforma CREDITO NET), e dell’Arma dei Carabinieri.

Il dipendente alla scadenza del piano di ammortamento deve avere un’età massima di 65 anni (con anzianità di servizio massima di 42 anni se uomo, 41 anni se donna).

Principali caratteristiche

Rimborso: rata trattenuta direttamente sullo stipendio, fino ad 1/5 dello stesso.

Requisiti cliente: cittadinanza italiana e contratto di lavoro a tempo indeterminato: 

Soggetti finanziabili: dipendenti pubblici delle amministrazioni statali (con stipendio pagato dal MEF, gestito tramite Credito Net), e dell’Arma dei Carabinieri.

Importo finanziabile: determinato dallo stipendio, in funzione del quinto cedibile e della durata del finanziamento.

Durata: da 36 a 120 mesi.

Assicurazione: a copertura del rischio di premorienza e di perdita di impiego, con stipula e costi a carico della cessionaria.

Età uomo/donna: da 18 a 65 anni, l’età massima a scadenza del finanziamento è in funzione dell’età pensionabile.

Anzianità servizio:

– UOMO: 3 mesi – 42 anni (anzianità max a scadenza finanziamento);

– DONNA: 3 mesi – 41 anni (anzianità max a scadenza finanziamento)

Documenti necessari

Per richiedere un prestito Quinto BancoPosta è sufficiente recarsi in un Ufficio Postale abilitato con i seguenti documenti:

– documento di identità;

– tessera sanitaria;

– ultime due buste paga;

– estratto conto contribuito INPS/ex INPDAP (solo nel caso in cui il cliente superi i 60 anni di età alla fine del piano di ammortamento);

– conteggio estintivo (solo in caso di rinnovo per altra cessione in corso).

A seconda delle specifiche caratteristiche del richiedente, potrebbe essere richiesta documentazione aggiuntiva rispetto a quella qui elencata.

Modalità di erogazione del finanziamento:

– accredito su conto BancoPosta;

– bonifico su conto corrente bancario;

– assegno postale vidimato.

Modalità di rimborso

– rata mensile trattenuta direttamente sullo stipendio.

Telefono: 800 003 322