+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  

Ministero dello Sviluppo Economico – Decreto 24 dicembre 2014 – Interventi di garanzia relativi al Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese in favore di operazioni del microcredito destinati alla microimprenditorialità

Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese: pubblicate in Gazzetta le modalità operativePubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico in commento, che fornisce disposizioni operative sugli interventi di garanzia relativi al Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese in favore di operazioni del microcredito destinati alla microimprenditorialità.

Le disposizioni operative del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, previste dal decreto in commento, sono applicabili a far data dallo scorso 4 febbraio.

Il decreto stabilisce, con riferimento agli interventi di garanzia del Fondo in favore del microcredito destinati alla microimprenditorialità, le tipologie di operazioni ammissibili, le modalità di concessione della garanzia, i criteri di selezione delle operazioni, nonché la quota e l’ammontare massimo delle disponibilità finanziarie del Fondo da destinare alla copertura del rischio per le predette garanzie.

Risorse disponibili

Sui finanziamenti degli operatori del microcredito è riservata una quota pari al 5% delle risorse disponibili per la concessione di garanzie del Fondo alla data del 1° gennaio di ogni anno, fino ad un importo massimo di 30milioni di euro l’anno.

Limite massimo della garanzia concedibile

La garanzia diretta del Fondo PMI sui finanziamenti per il credito alle microimprese potrà essere concessa, su richiesta del soggetto finanziatore, fino alla misura massima dell’80% dell’ammontare del finanziamento da questi concesso.

Entro il suddetto limite, sarà assicurato dal Fondo l’80% dell’ammontare dell’esposizione per capitale, interessi contrattuali e di mora del soggetto finanziatore richiedente nei confronti del soggetto beneficiario finale.

Analogamente, la controgaranzia del Fondo sarà concessa nella misura massima dell’80% dell’importo garantito dal confidi o da altro fondo di garanzia cui il soggetto beneficiario si rivolge. È condizione fondamentale, però, che le garanzie rilasciate dal confidi o da altro fondo di garanzia non superino la percentuale massima di copertura dell’80%.

Entro tale limite, la controgaranzia copre fino all’80% della somma liquidata dal confidi o da altro fondo di garanzia al soggetto finanziatore.

Le disposizioni operative del Fondo con le integrazioni intervenute con il decreto, saranno pubblicate nei siti Internet del Fondo (www.fondidigaranzia.it) e del Ministero dello sviluppo economico (http://www.mise.gov.it/) entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto in commento nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Consulta il testo integrale -> Ministero dello Sviluppo Economico – Decreto 24 dicembre 2014