skip to Main Content
+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  
Regole più trasparenti per i conti correnti bancari

Regole più trasparenti per i conti correnti bancari

Conti correnti accessibili a tutti, informazioni chiare e trasparenti in modo da rendere possibile il confronto tra i servizi offerti ed i relativi costi: sono questi i principi ispiratori della proposta di direttiva che si pone come obiettivo principale l’emanazione di regole più trasparenti per i conti correnti bancari.

Gli obiettivi della Commissione sono, dunque, piuttosto ambiziosi:

– consentire ai consumatori dell’Unione europea di aprire un conto di pagamento senza avere la residenza nel paese in cui è situato il prestatore di servizi;

– consentire ai consumatori dell’Unione europea, a prescindere dalla situazione finanziaria, l’apertura di un conto di pagamento idoneo per l’effettuazione delle operazioni essenziali (accredito dello stipendio, domiciliazione bollette, ecc.);

– istituire una procedura semplice e soprattutto rapida che consenta ai consumatori, che lo desiderano, di trasferire il proprio conto da una banca ad un’altra banca od ad altro prestatore di servizi di pagamento.

I consumatori, con l’emanazione delle nuove regole, potranno così avere a disposizione informazioni più precise e puntuali e, dunque, saranno in grado di scegliere più consapevolmente il conto corrente più adatto alle loro esigenze ed anche alle loro disponibilità finanziarie.

Oggi il mercato unico garantisce alle banche l’opportunità di operare in tutta l’Europa ed offrire i loro servizi a livello transfrontaliero, ma la stessa opportunità non è concessa ai consumatori, che molto spesso non sono in grado di aprire un conto corrente in un altro Stato membro e non riescono a trasferirlo, facilmente e rapidamente, da una banca ad un’altra.

Ricapitolando, i punti salienti della proposta di direttiva sono:

Trasparenza dei costi

Dovranno, infatti, essere forniti ai consumatori i seguenti documenti:

– riepilogo dei costi negli ultimi dodici mesi per i servizi forniti;

– documento informativo con i servizi prestati e le spese applicate;

– un glossario dei termini utilizzati.

Sarà, inoltre, attivato in ciascuno Stato un sito internet che raccolga informazioni sulle spese applicate dalle banche.

Movimentazione del conto

Sarà più semplice ed immediato chiedere il trasferimento, totalmente o parzialmente, da un conto corrente ad un altro degli ordini di pagamento. Tali movimentazioni dovranno essere effettuate entro 15 giorni (30 se il trasferimento avviene tra prestatori situati in paesi diversi dell’Unione europea) gratuitamente.

Accesso al conto

Sarà data libera facoltà ai consumatori di aprire un conto di pagamento presso una banca dell’Unione europea anche senza essere residenti nel paese in cui il prestatore è situato.

Chiusura del conto

Dovranno essere attivate procedure che consentano ai consumatori di chiedere ed ottenere rapidamente la chiusura del conto corrente. Inoltre, saranno le banche a farsi carico della responsabilità di eventuali errori commessi nella chiusura di un conto bancario ed apertura di uno nuovo altrove.

Back To Top