skip to Main Content
+39 091-6260146 info@creditofinanzanews.it  
Arbitrato ordinario si svolge presso gli uffici della Camera in Consob, a meno che le parti non decidano altrimenti.

Arbitrato ordinario

L’Arbitrato ordinario, composto solitamente da un unico arbitro, scelto tra soggetti iscritti in un apposito elenco, si svolge presso gli uffici della Camera in Consob, a meno che le parti non decidano altrimenti.

Relativamente ai costi, il ricorso a tale procedura di conciliazione presuppone il pagamento, ad opera delle parti, di 100 euro, nonché dell’onorario del professionista in misura proporzionale al numero degli arbitri e al valore della controversia.

Il lodo è pronunciato entro 120 giorni dall’accettazione della nomina da parte dell’arbitro, salvo richiesta di proroga di ulteriori 120 giorni su iniziativa delle parti o della Camera.

Nel caso in cui venga effettivamente accertato l’inadempimento da parte dell’intermediario delle regole di informazione, correttezza e trasparenza, l’arbitro o il collegio arbitrale possono stabilire il pagamento di un indennizzo a favore dell’investitore; fermo restando il diritto di quest’ultimo di rivolgersi al giudice ordinario per il risarcimento del maggior danno subito in conseguenza dell’inadempimento.

Solo su iniziativa dell’investitore e solo dopo aver ottenuto risposta negativa al reclamo presentato all’intermediario, è possibile accedere al c.d. “arbitrato semplificato”, consigliabile solo per il giudizio sui casi meno complessi e ove la pretesa si limiti alla richiesta di risarcimento del danno patrimoniale subito, sulla base di prove documentali precostituite.

In tali casi il giudizio è affidato sempre a un unico arbitro a cui spetta il compenso minimo previsto per l’arbitro unico nell’ arbitrato ordinario. Anche le spese di avvio sono ridotte a 50 euro per ciascuna parte.

Back To Top